Prendi il meglio da ogni situazione… Sempre

fotoCi sono settimane che sono più di difficili di altre. Può capitare. E’ umano. Non è una vergogna. L’importante è uscirne con un insegnamento.

Questa per me è stata una settimana difficile.

Non sono certo una persona che riesce a nascondere i sentimenti e i pensieri che le passano per la mente. Felicità, soddisfazione, delusione, preoccupazione, dolore, paura… si possono leggere senza troppa fatica guardandomi in faccia.

Cosa faccio quando sono preoccupata? Ne parlo a me stessa e ne parlo alle persone che mi circondano. Ne ricavo suggerimenti utili, spunti di riflessioni e stimoli per andare avanti. Mi piace parlare anche con coloro che a primo acchito penso non possano aiutarmi… ed è proprio da queste persone che ho ricavato i consigli migliori.

La prima è Aleksandra – collega e amica oltreoceano. Da buona americana non ha perso troppo tempo. Mi ha detto: prendi un foglio e dividilo in due colonne Pro E Cons. Scrivi a sinistra quelli che sono per te i lati positivi della situazione, a destra quelli invece negativi. Vedrai che una volta che avrai stilato questa lista la situazione ti sembrerà più facile e magari quelli che prima sembravano problemi ora sono opportunità!

La seconda è Silvia – amica da tanti anni – allegra, simpatica, diretta, senza filtri. Una gran brava ragazza. Una persona con cui è facile sfogarsi. Mi ha detto due cose bellissime nella loro semplicità: la prima cosa che mi ha detto è stata di “pensare positivo”… e non “negativo” come sono solita fare io. La seconda cosa che mi detto è stata: quando sei triste e hai un pensiero in testa che non se ne va, pensa a qualcosa che ti piace fare, dire, cantare o mangiare: un cioccolatino, una canzone, viaggiare, correre… Pensa intensamente a questa cosa.. Così intensamente da farla predominare su quella negativa.

Sono sicura che nessuno dei due consigli potrà aiutarmi concretamente nella risoluzione del mio malessere… ma quello che ho imparato è proprio “prendere il meglio da ogni situazione”. Tutti le persone che incontriamo e tutto ciò che ci capita possono aiutarci a comporre quel grande enigma che è la vita… anzi vi dirò a me piace chiamarlo puzzle. Mi piace pensare alla vita come uno di quei puzzle con migliaia di tessere, dove quando ti sembra di aver capito come disporre le tessere, capita sempre l’inaspettato –  una tessera mancante, troppe tessere l’una uguale all’altra, un momento di sconforto perché si pensa di aver già elaborato tutte le possibili situazioni di incastro… Si proprio così… la vita come un puzzle..

Grazie a chi mi è stato vicino.. e mi ha ascoltato…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...