Timeline di Facebook: bella, ma….

Non ho resistito e mi sono installata prima del previsto la nuova, tanto chiacchierata Timeline di Facebook, che altro non è che una nuova visualizzazione del proprio profilo, ancora più personalizzabile e con la principale caratteristica, come dice il nome stesso, della Linea del Tempo.

A prima vista è sicuramente più bella, nel senso che offre molta visibilità alla propria immagine di copertina (non più profile image ma cover image) e alle proprie informazioni personali, prima relegate in una pagina secondaria. Offre la possibilità di distribuire e organizzare al meglio i contenuti che abbiamo sharato sulla nostra timeline (non si chiama più wall…) e i check in che abbiamo fatto.

Credo però che la novità più rilevante sia quella che da il titolo a questa nuova visualizzazione: TIMELINE – linea del tempo. Si perchè Facebook non dimentica e non cancella quello che abbiamo detto, fatto e vissuto dal giorno in cui, un pò scettici e impacciati, ci siamo avvicinati a questo nuovo strumento di interazione. Scettici, perchè fino a quel momento esisteva solo il blog personale e il cellulare, dove la nostra vita rimaneva comunque privata e condivisa tra poche e vicine persone. Con l’avvento di Facebook, la nostra vita, volenti o nolenti, è diventata di dominio pubblico.
Impacciati, perchè all’inizio non capivamo nè il senso nè il motivo per cui dover condividere emozioni e attività su questa pagina. Ma questa fase è durata poco… tanto che Facebook è diventato in poco tempo un diario personale, dove condividere tutto – dal momento di tristezza più assoluto, a quello di massima gioia, all’arrabbiatura per il collega antipatico, fino alla condivisione di testi musicali, di pagine web e tanto altro ancora, in un turbine senza distinzione di passioni e sensazioni uguali o contrastanti.

La timeline, come mi ha fatto notare una persona, non dimentica. Selezionando gli anni passati nella barra a destra, Facebook ti mostra, per l’anno selezionato quello che avevi scritto e condiviso: quindi con chi eri, cosa facevi, se eri felice o se eri triste.

A volte può essere piacevole ricordare.. ma altre volte no. Potrebbe farci cadere in una riflessione nostalgica del passato. Siamo proprio sicuri che la timeline sia così bella e utile?

Non vorrei che avesse più aspetti negativi di quelli positivi.

Riflettete e fatemi riflettere.

(Dimenticavo: se siete interessati ad installarvela, cliccate qui

Annunci

2 pensieri riguardo “Timeline di Facebook: bella, ma….

  1. Ciao Giulia
    condivido appieno le tua riflessioni. Io faccio già questa esperienza con il mio piccolo blog in cui spesso mi trovo a tornare in dietro nel passato e rileggermi i miei vecchi post. Spesso piacevolissimi ricordi, altre volte qualche evento meno piacevole. Mi facilita il fatto di avere la tendenza ad essere molto parsimonioso nei miei post e non sono il tipo da pubblicare sul mio blog e tanto meno su FB, cose del tipo “oggi sono triste”, “che giornata di merda” o fare il resoconto dettagliato di vicende emotivamente forti, soprattutto se negative, per cui la mia “timeline” se riletta sarà pur sempre distorta e forse spesso più positiva di quello che è stato veramente la mia vita in quel periodo. Ma concordo che è uno strumento potente quello nuovo di FB, soprattuto per chi usa il Social Network intensamente per esternare i propri stati d’animo e tenere traccia di tutte le relazione “vere” della propria vita ed un altro furbo modo per renderci FB addicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...