La social media revolution aziendale

Eccomi con estremo ritardo a presentare per punti quello che è stato il mio intervento al Bar Camp dello IULM, dal titolo assai milanese (“fuffa”) quanto veritiero – fuffa that works. Il barcamp per chi non lo sapesse è caratterizzato da interventi molto brevi (max 8 minuti) ai quali seguono domande, interventi e se vogliamo discussioni pacifiche e  costruttive tra lo speaker e i suoi interlocutori. Un modo informale, democratico e 2.0 di condividere esperienze, di imparare e di farsi conoscere.

Tornando alla mia presentazione ecco i punti più importanti che ho approfondito:

  • matrice di riferimento per chi decide di attivare una politica di social media marketing. In altre parole: fatevi certe domande, che sicuramente vi aiuteranno a definire meglio l’utilizzo dei social media. Sembrerò un’ovvietà ma non lo è! A chi parliamo, con quale tono, quali messaggi utilizziamo, perchè e con quali obiettivi!
  • La rivoluzione del Social Media Marketing. Il mare magnum di you tube offre davvero tanti video che parlano di questa rivoluzione. Tuttavia il migliore (quello che mi ha più emozionato) penso che sia questo: Social Media Revolution.
  • La rivoluzione del social media marketing non è da intendersi solo a livello di contenuti e di web ma anche di organizzazione aziendale.
  • La mia tesi è a supporto di una figura aziendale INTERNA, che si occupi quindi dell’ascolto di tutti i luoghi del web dove si parla del proprio brand, dell’intervento, della risposta e della condivisione.
  • Questa figura (chiamamola Social Media Expert per esempio) non è appartenente ad uno specifico reparto aziendale: è TRASVERSALE a differenti figure e uffici chiave – customer care, product manager, ufficio stampa, i pr people….. ecc. La sua traversalità deve avvenire nella piena accettazione ed integrazione delle altre figure e dei loro ruoli. Molte volte, infatti, si verifica uno scontro tra visione 1.0 e approccio 2.0!
  • Il social media expert deve avere una cultura ampia e non esclusivamente legata al web! buone conoscenze del marketing in generale non guastano. Quello che invece è fondamentale che conosca è la cultura aziendale, i suoi processi, le sue policy… i suoi meccanismi interni.

Cosa ancora?

Social Media Expert di tutta Italia.. cosa vi sentite di aggiungere a questo post??!!

Annunci

4 pensieri riguardo “La social media revolution aziendale

  1. Complimenti, davvero un bell’intervento. Mi è sembrato molto interessante l’approccio che si basa sul target per sviluppare tutto il resto. La figura interna che serva da “evangelist” e si relazioni su tutti gli “stakeholder” (partner, community, dipendenti, fornitori) è molto importante e non deve essere sottovalutata dalle aziende perché in molti casi può decidere il buon esito delle attività sul social web, siano esse marketing, comunicazione, supporto, vendite o sviluppo.

    Mi spiace essermi perso la performance dal vivo, spero di non mancare alla prossima.

  2. Me l’ero perso questo tuo post, che condivido in ogni suo punto al 100%!

    Soprattutto l’ultima parte. Anche secondo me il social media expert deve prima di tutto conoscere bene la realtà aziendale, viverla, sviluppando quindi una sensibilità ed un approccio in linea con la vision del brand.

  3. Grazie Enrico del commento. Purtroppo molte volte le aziende che si definiscono “innovative” attribuiscono questo ruolo all’ultimo arrivato oppure ad un’agenzia esterna. Non c’è nulla di più sbagliato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...