Perchè non perdersi Tra le Nuvole!

Tra le nuvole – Up in the Air – è uno di quei film che vai a vedere senza troppe attese e solo per la partecipazione del tanto affascinante quanto chiacchierato George Clooney. Il film si dimostra fin da subito non solo molto attuale, per la tematica dei licenziamenti di massa in tempi di crisi, ma solleva anche una tematica sicuramente attuale e che più o meno da vicino ci ha colpito tutti: di incontrare qualcuno che non vuole “impegnarsi”.

Vi dirò quindi perchè non dovete perdervi Tra le Nuvole: oltre che essere molto attuale, il film fin da subito evidenzia la capacità di George di vivere praticamente ogni giorno della sua vita per il suo lavoro, senza legami, senza amicizie, senza famiglia ma con la sola passione per il suo lavoro (un pò sadico considerato che è un head cutter – tagliatore di teste) e del volare da una città all’altra degli States. Unico obiettivo: diventare il viaggiatore con il maggior numero di miglia percorse. George è anche un importante relatore e teorico della teoria dello zainetto, inteso come tutti i pesi della vita quotidiana – pensieri, impegni, fidanzato, famiglia, figli eccetera. Lui sostiene infatti che per vivere serenamente bisogna levarsi dalle spalle lo zainetto. Fin qui tutto bene, nel senso che George è un uomo contento e soddisfatto della sua vita, nonostante questa sua teoria egocentrica, non condivisibile ma pur sempre rispettabile. Questo fino a quando la sua vita viene toccata da Alex, affascinante donna in carriera che fa perdere subito la testa George e dal matrimonio della sorella Giuly.

George capirà troppo tardi che la vita in fondo in fondo in due è meglio e che una vita dedita completamente e solamente al lavoro, senza stabilire e concretizzare alcun legame sentimentale, è una vita arida e senza stimoli. L’happy end non c’è .. ma tuttavia il film è molto d’impatto e fa pensare.

Annunci

2 thoughts on “Perchè non perdersi Tra le Nuvole!

  1. L’ho visto anche io, e onestamente lo sto ancora metabolizzando…
    credo che nel complesso mi sia piaciuto, anche se mi ha disturbato la morale che ci hanno propinato alla fine, l’ho trovata un po’ tirata per i capelli e fuori luogo.
    però che ci vuoi fare sono americani, e già che ci abbiano risparmiato dall’happy-end mi sembra positivo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...